Commissione paesaggio

Ultima modifica 24 giugno 2022

COMMISSIONE PAESAGGIO

La Commissione Paesaggio è stata istituita, ai sensi dell’art. 81 della L.R. 12/05, con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 92 del 28/11/2005 e successivamente adeguata con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 69 del 10/11/2008.

La Commissione svolge i propri compiti di organo tecnico-consultivo come da apposito Regolamento approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 53 del 14/11/2009.

La nomina degli attuali Componenti della Commissione per il Paesaggio è stata deliberata dalla Giunta Comunale con Deliberazione n. 70 del 10/05/2022.

I Componenti sono:

Dott. Arch. Cegna Raffaella

Dott. Agr.  Carugati Alessandro Enrico

Dott. Arch. Scotti Emanuele

Dott. Arch. Cagelli Marco

Dott. Ing. Guarnerio Giulia

La commissione esprime il parere obbligatorio, ai sensi delle funzioni sub-delegate ai comuni dall’art. 80 e seguenti della L.R. 12/2005 e s.m.i., in merito al rilascio delle autorizzazioni previste dagli articoli 146, 147 e 159 del decreto 42/2004, e successive modificazioni ed integrazioni statali o regionali.

La Commissione per il Paesaggio è competente ad esprimere pareri, anche preventivi, nelle materie disciplinate dal D.Lgs 42/2004 e s.m.i., dalla L.R. 12/2005 e s.m.i., dal PGT e dai Regolamenti comunali vigenti.

In particolare la Commissione ai sensi degli artt. 10 e 11 del Regolamento Commissione per il Paesaggio (approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 53 del 14/11/2009) esprime il proprio parere prestando particolare attenzione alla coerenza dell’intervento in progetto con i principi, le norme, e i vincoli degli strumenti di pianificazione paesaggistica e urbanistica vigenti, nell’ottica di una tutela complessiva del territorio.

La Commissione in riferimento al D.Lgs. 42/2004, valuta gli interventi proposti – dandone conto nel verbale in relazione a:

  • la congruità con i criteri di gestione del bene;
  • la compatibilità con i valori riconosciuti dal vincolo e la congruità con i criteri di lemisure prescrittive contenute nel sistema paesistico ambientale del Piano Territoriale Paesistico Regionale, del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale;
  • la coerenza con gli obiettivi di qualità paesistica espressi dal Piano Territoriale Paesistico Regionale, del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale;
  • il corretto inserimento nel contesto paesaggistico-ambientale, valutato nelle sue componenti compositive, estetiche, percettive e in riferimento ai coni paesaggistici di visuale;
  • la razionalizzazione dell’uso del suolo mediante la compattazione della forma urbana, la ridefinizione dei margini urbani, la salvaguardia delle aree agricole;
  • la riqualificazione delle parti compromesse o degradate per il recupero dei valori preesistenti o per la creazione di nuovi valori paesistici coerenti ed integrati;
  • nel caso di immobili ed aree di notevole interesse pubblico ai sensi dell’ 136 del D.Lgs. 42/2004, dichiarati mediante provvedimento specifico, il riferimento è alle motivazioni del vincolo;
  • nel caso di aree tutelate per legge ai sensi dell’ 146 del D. Lgs.42/2004, il riferimento è al significato storico-culturale, ecologico e naturalistico, esteticovisuale degli elementi che nel loro insieme definiscono la peculiarità del bene;

Copia delle autorizzazioni paesaggistiche rilasciate è trasmessa alla Regione e alla Soprintendenza via web tramite il portale di Regione Lombardia denominato MAPEL, ai fini dell'esercizio delle funzioni di vigilanza.

Allegati:

Delibera di rinnovo della Commissione per il paesaggio (2022-2027)

Determinazione di nomina del Responsabile Unico del Procedimento

Ricevuta Mapel

CV Dott. Arch. Cegna Raffaella

CV Dott. Agr.  Carugati Alessandro Enrico

CV Dott. Arch. Cagelli Marco

CV Dott. Ing. Guarnerio Giulia

CV Dott. Arch. Scotti Emanuele